Home Magna Roma L’America a Roma

L’America a Roma

0

Immediatamente dentro il raccordo, in particolare nei pressi dell’uscita 1, a pochi km dalla Città del Vaticano, sorge il Big Bang 2.0, locale storico che trova sempre lo spunto di rinnovarsi.

Il Big Bang 2.0 è uno di quei locali che richiama un po’ della Route 66 a Roma, gli interni sono molto curati e ti fanno respirare l’aria tipica di un Pub stile American Highway.

Giorgio, uno dei proprietari, accoglie tutti i clienti con l’ospitalità ed il calore che ti aspetteresti da un vecchio amico, mettendoti subito a tuo agio e facendoti sedere in uno dei molti tavoli. L’ambiente è confortevole e curato nei minimi dettagli, dalle luci alle targhe originali americane appese sulle pareti. Il menù è fedele alla tradizione americana ma alcuni piatti sono stati “limati” per avvicinarsi ai gusti ed alle esigenze degli italiani. Tra i punti di forza di questo locale la qualità della carne, scelta personalmente dai proprietari e la qualità del cibo che viene servito a pranzo, ad un prezzo che è assolutamente competitivo.

La nostra cena è iniziata dagli antipasti, non sono una amante del piccante, nonostante questo ho provato tutti i diversi tipi di fritti presenti nel piatto. Ovviamente quelli che mi sono piaciuti di più sono stati i Nuggets un po’ come con i bambini, sono sempre una certezza, di anellini di cipolla ne ho fatto una scorpacciata (dopo tutto non avrei dovuto baciare nessuno) ma quelli che mi hanno lasciato delusa sono state le mozzarelline fritte, avete presente quel momento in cui le spezzi a metà e la mozzarella fila, ecco, in quel momento i miei occhi diventano a cuoricino e questa non c’è stata la magia.

Passiamo ai primi, ho scelto di prendere un super mega hamburger più grande della mia testa, il “Jack Daniels’s burger” niente da dirgli decisamente molto buono, la carne tritata in tocchi grandi conferisce consistenza ed evita di avere i classici grani del macinato che spesso si sfaldano.  le patatine fritte erano molto buone.

Ho notato però dal menu che il Big Bang 2.0 fornisce la possibilità di costruire il tuo panino, scegliendo quello che più ti piace; diciamocelo capita spesso di prendere un panino super mega costruito e poi appena arriva al tavolo iniziare a “vivisezionarlo” che “dottor Shepherd levate opero io”, in questo caso no, puoi lasciare il piccolo chirurgo a casa e goderti il panino come più ti piace.

La parte migliore di ogni cena che possa essere chiamata tale, quella per cui lasci sempre un pochino di spazio, e quella che deciderà le sorti della serata, è decisamente il DOLCE. Delle volte vorrei iniziare da li per paura di essere poi troppo piena da non riuscire a mangiarlo. Abbiamo scelto di prendere una brownie cheesecake, la decisione più saggia è stata quella di dividerla, a meno che tu non abbia uno stomaco a fisarmonica, un pezzo di torta enorme, che già solo guardandola sai di aver mandato la dieta a farsi un giro, calcolando le millemila calorie che stai per mangiare, però davanti al dolce non si dice mai di no e quindi si inizia, il brownie mi è piaciuto molto, la parte della cheesecake un po’ meno, il burro si faceva sentire, ma nel complesso era ottima.

Il servizio è stato gentile, il personale disponibile.

Tirando le somme, la qualità del cibo molto buona e decisamente in linea con il prezzo.

Il Big Bang 2.0 fornisce anche oltre 1500 mq da poter affittare per eventi e feste, salsa e divertimenti; sono servizi che nessun american bar vicino al centro di Roma ha.

Consiglio vivamente per chi volesse passare una serata con amici.

 

‘A Schizzignosa