Home Rubriche Antonio Mazzola, più di una Maison, oltre lo styling

Antonio Mazzola, più di una Maison, oltre lo styling

0

Antonio Mazzola è leader per essere l’hairstyling di ispirazione massima nel panorama mondiale attuale. È colui che riesce ad influenzare e costruire i trend del momento e quelli del futuro… Creatività, arte, innovazione, talento: sono queste le caratteristiche che hanno fatto della Maison una pietra miliare nostrana.

Una carriera più che fantasmagorica lo ha consacrato tra i banchi eccelsi delle celebrity e delle star internazionali, diventando un vero e proprio guru del settore. A lui si affidano star, fotografi, icon e fashion blogger più in voga del momento, entrando nella maison con la consapevolezza di non tagliare semplicemente capelli, ma di vivere un’esperienza unica nel suo genere: vizi, coccole, professionalità e molto altro.. Questo è quanto può offrire Antonio Mazzola, ha forse un prezzo l’unicità?

Oltre l’hairstyling puro, Antonio Mazzola si occupa di “Arte”, si, forse un termine un po’ audace per la materia di cui ci occupiamo, non si offendano Canova e Vaccari, ma a volte essere “artisti” non significa semplicemente dipingere una tela o incidere un materiale, ma significa ispirare anche una sola persona con la propria idea, “non tutti possono diventare dei grandi artisti, ma un grande artista può celarsi in chiunque” (cit.) disse Remy.

Antonio Mazzola ed il suo team si occupano di studiare innovativi composti ed applicare tecniche di ultima generazione per ridisegnare il look di key opinion leaders della bellezza e della moda nel mondo. Lo scorso mercoledì 22 novembre, presso la Terrazza degli Aranci del Rome Cavalieri, Waldorf Astoria Hotels & Resorts, si è tenuto l’esclusivo cocktail dinner party per la presentazione dell’hair studio Antonio Mazzola Maison, presente all’interno della struttura alberghiera. Un party super selezionato a porte chiuse con personaggi Vip del calibro di Paolo Bonolis, Valeria Fabrizi, Nathalie Caldonazzo, Maria Monsè, Carolina Marconi, etc…

L’evento, organizzato da Antonio Mazzola, è nato per celebrare e suggellare la collaborazione della famosa Maison con il più che prestigioso Waldorf Astoria, un finale cosi prevedibile, il successo è pressoché scontato. La maison ha omaggiato il Waldorf Astoria rappresentando nelle sue creazioni le star più iconiche, che hanno soggiornato nell’hotel.  L’evento ha raccontato gli anni ‘50 con Grace Kelly, per poi continuare con gli anni ’60 con Anita Ekberg, gli anni ’70 con Valeria Fabrizi, gli anni ’80 con Monica Vitti e gli anni ’90 con Heather Parisi. Anche i menù hanno reso omaggio a questi grandi nomi. Il viaggio attraverso gli anni è stato accompagnato da una selezione raffinatissima di piatti e drinks ispirati ai paesi di origine ed alle tradizioni delle attrici.

Ma non finisce qui… Antonio Mazzola ha sorpreso tutti con uno sguardo al futuro, il 2020: una contorsionista ed una ballerina dipinte con il neon body painting e le acconciature fluo sono state oggetto di una scenografia più unica che rara. Quando l’hairstyling diventa “Arte”, un solo nome: Antonio Mazzola Maison

Di Silvia Ciampitti