Home Fisco e Impresa Reddito di emergenza, a chi spetta e come fare domanda

Reddito di emergenza, a chi spetta e come fare domanda

171
0

Il Reddito di emergenza al via. È attivo il servizio online sul portale dell’Inps per la presentazione delle domande del reddito di emergenza.

REDDITO DI EMERGENZA: COME FARE DOMANDA

Come ci spiega Unsic, unione nazionale sindacale imprenditori e coltivatori, la procedura di accesso è semplice: dopo aver effettuato l’autenticazione al servizio sul sito del Inps “Reddito di emergenza” attraverso le proprie credenziali (PIN dispositivo, SPID, CIE, CNS), si possono consultare i manuali che forniscono le indicazioni per la corretta compilazione della richiesta.

REDDITO DI EMERGENZA: CHI PUÒ RICHIEDERLO?

I requisiti per richiedere il Reddito di Emergenza sono:

  • residenza in Italia del richiedente;
  • un Isee inferiore a 15 mila euro;
  • reddito familiare di aprile inferiore all’ammontare del sussidio spettante (tra i 400 e gli 800 euro);
  • patrimonio mobiliare riferito all’anno 2019 di importo inferiore a 10 mila euro per nucleo composto da una persona, tale soglia è incrementata di 5mila euro  per ogni componente successivo al primo fino ad un massimo di 20 mila euro. Se nel nucleo è presente un disabile grave o non autosufficiente la soglia è incrementata di 5 mila euro;

Si viene esclusi dal reddito di emergenza se uno dei componenti del nucleo familiare:

  • ha percepito una delle indennità prevista dal decreto Cura Italia (come bonus autonomi di 600 euro);
  • è percettore di Reddito di Cittadinanza,
  • è pensionato, ad eccezione di titolari di assegno ordinario di invalidità,
  • è detenuto o ricoverato in strutture di lunga degenza a totale carico dello Stato.

REDDITO DI EMERGENZA: A QUANTO AMMONTA

L’Unsic ci ricorda che l’importo del reddito di emergenza varia da 400 a 800 euro, che verrà erogato per due mesi. Le domande andranno presentate entro fine giugno 2020.

Per approfondimenti su documentazione e importi specifici del reddito di emergenza, consultare la pagina dedicata Unsic.

A cura di Ufficio Comunicazione Unsic