Home Dress for Success Rome NET La storia di Elena e la sua ricerca di lavoro: «Con Dress...

La storia di Elena e la sua ricerca di lavoro: «Con Dress for Success Rome è sparito il senso di solitudine»

328
0

Oggi vi raccontiamo l’esperienza di Elena, beneficiaria di Dress for Success Rome che si è affidata all’associazione dopo mesi di tentativi andati a vuoto, nella ricerca di un nuovo lavoro seguita a un periodo all’estero.

Elena, durante la prima fase della pandemia si trovava all’estero e, come molte sue connazionali, ha fatto rientro in Italia nel marzo 2020, dopo aver terminato un percorso di studi grazie al quale è diventata ostetrica. Come lei stessa ci ha raccontato, era già venuta a conoscenza di Dress for Success:

«Ho vissuto un lungo periodo a Londra e, al termine di una seconda laurea, per la mia nuova ricerca lavorativa, mi ero messa in contatto proprio con la sede londinese di Dress for Success. Dovendo rientrare in Italia a causa dell’emergenza covid, ho interrotto i contatti con loro, per poi riprenderli qualche mese dopo con la sede romana, anche se vivo vicino a Milano. Il motivo di questa scelta sta nel fatto che sarei molto felice di trovare un nuovo lavoro a Roma, poiché è lì che vorrei trasferirmi quanto prima, e in questa città sto concentrando la ricerca attuale. Con una prima laurea in Lingue, per me è stato naturale vivere e lavorare a lungo in giro per il mondo, svolgendo ruoli coordinativi per svariati progetti all’interno di organizzazioni non governative. Oggi sono anche un’ostetrica e sarebbe bellissimo, per me, continuare a lavorare per progetti dedicati alla salute delle donne e delle puerpere, sempre per le ong. Ho capito che la carriera ospedaliera, benché potrebbe sembrare una risposta automatica alla mia seconda fase di studi, non mi entusiasma veramente».

Nello svolgere la ricerca di lavoro, nonostante il rientro in Italia, Elena ci ha parlato di un forte senso di solitudine e di mancanza di confronto, in cui il supporto di Dress for Success Rome è stato determinante:

«Quando sono rientrata a casa dall’estero, in un momento universalmente critico e caotico, mi sono attivata subito nella ricerca di un nuovo lavoro, poiché ero senza un impiego. Quello che ho avvertito, giorno dopo giorno, è stato un crescente senso di solitudine e di smarrimento, nonostante passassi giornate intere davanti al computer, sperando che la mia ricerca avesse le ore contate. A quel punto, ricordando l’esperienza londinese, è stato davvero piacevole scoprire Dress for Success anche da noi (tra l’altro, nella città dei miei sogni)! Per quanto mi riguarda, aver avuto la possibilità di confrontarmi con chi, del tutto gratuitamente, mi ha detto cosa, dove e come cercare, è stata un’occasione preziosissima. Avere qualcuno che sprona proprio in una fase fondamentale come quella di ricerca, piuttosto che fare da soli, è tutta un’altra storia. Mi sono accorta che il percorso di orientamento “centra” degli obiettivi che difficilmente, da soli, si possono organizzare e raggiungere con la stessa efficacia, soprattutto quando si tende ad essere un po’ dispersivi. Nel mio caso, l’orientatrice mi ha fatto davvero percepire la sua presenza e il suo supporto, anche dopo la fine del percorso. Sono molto riconoscente di questo tempo datomi a disposizione. Inoltre, in uno degli incontri online, sempre molto mirati, mi sono messa in gioco per la prima volta con un videocurriculum, che non avevo mai utilizzato prima. Anche la consulenza d’immagine è stato un momento per “rivedermi”, un modo diverso per “buttarmi” in qualcosa di nuovo».

Già prima della conclusione del percorso, qualcosa si è sbloccato:

«Ho aggiornato anche il mio profilo LinkedIn come non facevo da tempo, e sono stata molto contenta di vedere che arrivavano i primi colloqui.  Ho ricominciato lavorando per una campagna dedicata ai bambini con una grande organizzazione internazionale, anche se è stata un’esperienza a tempo determinato, dopodiché, grazie alla mia laurea in Lingue, mi ha contattato una scuola elementare internazionale come insegnante d’inglese. Potrebbero anche rinnovarmi il contratto, ma devo comunque attendere il mese di maggio. Da quel momento in poi, tutto potrebbe ancora cambiare, vorrei avere possibilità di scelta. Il mio sogno di raggiungere Roma è sempre vivo, e Dress for Success Rome, ne sono convinta, è lì che mi porterà!».