Home Municipio XIV Galleria Giovanni XXIII, sopralluogo tecnico per il collaudo: domani la riapertura...

Galleria Giovanni XXIII, sopralluogo tecnico per il collaudo: domani la riapertura al traffico

257
0

La canna nord della Galleria Giovanni XXIII riaprirà al traffico domani, in direzione Pineta Sacchetti e Policlinico Gemelli.

Questa mattina il sopralluogo tecnico per il collaudo, a cui hanno partecipato la sindaca Virginia Raggi con l’assessora ai Lavori pubblici Linda Meleo e anche il presidente del XV Municipio Stefano Simonelli e quello del XIV Alfredo Campagna.

I lavori erano iniziati lo scorso 20 gennaio, seguendo il cronoprogramma previsto dal Campidoglio per il rifacimento completo del manto stradale sui 2,9 km del tratto di galleria, pulizia di tombini e caditoie, riqualificazione della segnaletica stradale orizzontale e verticale, installazione degli attenuatori d’urto in prossimità delle uscite, sostituzione delle barriere di sicurezza danneggiate e operazioni di sanificazione e ripristino dei pannelli fotoriflettenti per migliorare la visibilità all’interno della galleria.

“Sono interventi che mancavano da quando la galleria è stata aperta, non sono mai state fatte le manutenzioni ordinarie e straordinarie, quindi siamo arrivati ad oggi con la necessità di rifare l’asfalto, rimettere in quota i tombini, pulire tutto, aggiustare i pannelli fotoriflettenti e fotocatalitici, che degradano l’inquinamento aiutando a preservarli più a lungo”, ha spiegato la Raggi.

Mentre Linda Meleo ha aggiunto: “Abbiamo fatto la sostituzione dei pannelli, delle barriere e delle caditoie danneggiate – ha aggiunto Linda Meleo –  nonché una segnaletica verticale più grande e abbiamo messo una vernice fotoriflettente, che è anche antigraffiti. E stato un grande lavoro che riporta la galleria in condizioni di sicurezza. Negli ultimi anni, purtroppo, il numero degli incidenti era salito”

Domani notte prenderà il via, sempre nella ‘canna nord’, la successiva fase dei lavori che prevede chiusure notturne (dalle 22 alle 6 di mattina) per l’applicazione sui pannelli fotoriflettenti di una nuova vernice antigraffiti e fotocatalitica, capace anche di assorbire l’inquinamento.