Home Notizie Regione Lazio Prima Porta, la figlia attende da 17 giorni la cremazione della madre...

Prima Porta, la figlia attende da 17 giorni la cremazione della madre defunta

L'attesa per la cremazione del corpo diventa insostenibile e la figlia si sfoga sui social: "Avrei fatto prima a portare mia madre sul Gange".

69
0

Giovanna è scomparsa lo scorso 20 dicembre all’età di 91 anni, lasciando la figlia Daniela che mai avrebbe pensato di trascorre nell’attesa e senza notizie i giorni delle festività natalizie.

Sono infatti 17 giorni che la donna aspetta la cremazione della salma della madre e alle sue domande rivolte all’amministrazione è stato risposto con un “dopo le feste”.

Lo sfogo arriva sul suo profilo social:
“Sono 17 giorni che mia mamma è in un qualche frigorifero in attesa di essere cremata. Diciassette. In attesa che nell’unico forno crematorio della città di Roma, a Prima Porta, qualcuno chiuda la pratica. 17 giorni. Abbiamo passato così Natale. Capodanno, la Befana a pensare che mamma sta in un frigorifero. Io non ci dormo la notte. Alle 3 mi sveglio urlando. Abbiamo pagato, da fattura, il funerale ‘top di gamma’, per fare tutte le cose per benino, che nulla mancasse. Le mancasse nel definitivo, e ultimo, stupidissimo tentativo di accompagnarla con grazia. Che forse io avrei fatto prima a portare mia madre sul Gange .”