Home Roma Capitale CHIUSO IL SITO INTERNET CHE SPIAVA LE MINORENNI ONLINE | Team ITA-USA...

CHIUSO IL SITO INTERNET CHE SPIAVA LE MINORENNI ONLINE | Team ITA-USA ferma pirateria, pedo-pornografia e revenge porn con una sola azione

258
0

Il sito e’ stato ora definitivamente chiuso, per mano degli stessi
autori che l’avevano creato. Da oltre un anno era stato creato un sito internet in grado di spiare le minorenni di tutto il mondo sui loro social network, quando queste si collegavano in video con i loro amici.

Il sito era in grado di registrare in tempo reale ogni situazione privata, salvando i filmati in un database messo poi a disposizione dei pedofili tramite il pagamento di un abbonamento.

Questo incredibile risultato e’ stato possibile grazie al lavoro contro
la pirateria e la pedo-pornografia portato avanti dal team statunitense
conosciuto come EMME, quale inoltre assiste contro la pirateria i suoi clienti di cinema, televisione, editoria e musica, e in collaborazione e per conto de LA CARAMELLA BUONA ONLUS, associazione che lotta contro la pedo-pornografia in Italia da oltre 23 anni, grazie alla dedizione del presidente.

Il team ha applicato il sistema che permette negli USA di costringere i
gestori di servizi, ovvero coloro che affittano i propri server e
sistemi software ai criminali online, di non avere alternativa se non
chiudere i rapporti con i propri clienti, per evitare accuse e
incriminazioni per favoreggiamento e associazione a delinquere. Questo sistema (conosciuto anche come applicazione del DIGITAL
MILLENNIUM COPYRIGHT ACT o D.M.C.A.) in due settimane, ha permesso al
team di bloccare per conto dei propri clienti di cinema e televisione ed
editoria in Italia, oltre il 70% della pirateria che li riguardava, in
contemporanea al blocco di decine di migliaia di video
pedo-pornografici, salvando dal revenge porn altrettante minorenni,
sfruttate da quegli stessi criminali autori del sito internet
H-PERISCOPE.COM .

Lo stesso sistema ha inoltre permesso di avere finalmente un contatto
diretto con chi il crimine di fatto lo commette, che fino ad oggi,
proprio grazie ai servizi offerti dai fornitori online, era riuscito a
rimanere anonimo, immune dalle azioni delle forze dell’ordine. Non sono state necessarie denunce, anni di corte o ingenti spese legali,
ma semplicemente l’uso di un sistema che se applicato per tutti, potrà
eliminare alla fonte il problema, oltre a permettere a chi il danno l’ha
subito, grazie al sistema giuridico statunitense, un risarcimento, che
gli stessi legali stanno ora andando a chiedere per conto di tutti i
loro clienti.