Home Prima Pagina Laboratorio “Roma 050-Il futuro della metropoli mondo”

Laboratorio “Roma 050-Il futuro della metropoli mondo”

0
depuratore di Tragliatella

Coadiuvare l’Amministrazione nel costruire un grande piano di rigenerazione urbana, coerente con i bisogni dei cittadini e all’insegna della transizione ecologica e dell’inclusione sociale, affiancando le azioni già avviate – tramite protocolli di intesa e collaborazione – con il coinvolgimento delle università di Roma e degli ordini professionali. È con questo obiettivo che la Giunta Capitolina ha approvato le linee guida per la costituzione del “Laboratorio Roma050 – il Futuro della Metropoli Mondo”, su proposta dell’architetto Stefano Boeri.

Nel provvedimento sono contenute le linee di indirizzo per la costituzione del laboratorio, che dovrà – come accennato – coadiuvare l’Amministrazione nel mettere a sistema le indicazioni presenti nei diversi protocolli urbani che Roma sta adottando, tra cui il Piano di Azione per le Energie sostenibili e per il Clima.

Il Laboratorio sarà costituito da giovani progettisti under 35 con percorsi accademici di eccellenza in ambito urbanistico-ambientale e con specifiche esperienze di studi e ricerche su Roma, a garanzia della conoscenza della ricchezza e complessità della città, selezionati con un apposito bando. Il team, di cui faranno parte anche 2 architetti senior, sarà coordinato dall’architetto Boeri e sarà affiancato da un comitato garante composto da 4 figure internazionali, di rinomata fama e capacità, provenienti da diversi campi scientifici e disciplinari: archeologia, ecologia, sociologia urbana, attivismo climatico ed economia urbana.

Il Laboratorio si pone l’obiettivo di contribuire, affiancandosi alle molteplici iniziative già intraprese dall’Amministrazione, a definire una visione a lungo termine di Roma, soprattutto sui temi delle sfide ambientali che le metropoli saranno chiamate ad affrontare nei prossimi anni. Roma 050 favorirà, inoltre, il dibattito pubblico nazionale e internazionale sulla trasformazione della città, aggiungendo la propria azione a quelle avviate dal Campidoglio grazie alla collaborazione con le università, con le professionalità esistenti sul territorio e con le loro rappresentanze.

Roma050 avrà una durata di 18 mesi, modulata in diverse fasi attuative programmate in relazione ai diversi appuntamenti che riguardano la città e ai temi globali che la Capitale è chiamata ad affrontare, tra i quali: il Giubileo del 2025, la sfida dell’Expo e la prospettiva dell’Agenda delle Nazioni Unite nel 2030 e quella della neutralità climatica entro il 2050.
Comune di Roma