Home Cronaca Roma Circo Massimo, il sito archeologico trasformato in un parcheggio

Circo Massimo, il sito archeologico trasformato in un parcheggio

"Si potevano organizzare per tempo parcheggi idonei, dei vigili - commenta Bordoni - e tutelare l’area invece della solita disorganizzazione generale".

86
0

L’ampia area ospiterà il concertone di Capodanno il 31 Dicembre, ma nel frattempo, tra le transenne e il palco che sta per essere montato, sostano automobili, scooter e persino un minivan.

Il valore storico di un sito importante per la storia di Roma viene cosi sminuito, restituendo un’immagine sciatta e trasandata della Capitale.

L’episodio non è passato inosservato agli occhi del consigliere capitolino Davide Bordoni, che richiederà di visionare le autorizzazioni concesse dalla sindaca Raggi per il posteggio dei mezzi in quell’area.

“A Roma tutto è permesso a causa dell’assenza di qualsiasi controllo sul territorio. Il Comune controlli a chi ha affidato l’organizzazione degli eventi”.

Anche se i mezzi sono di proprietà degli addetti ai lavori per la realizzazione del palco, i parcheggi potevano essere organizzati in maniera idonea, in modo da non impattare sull’immagine del Circo Massimo.