Home Prima Pagina Centri estivi pronti a partire: le informazioni necessarie per l’iscrizione

Centri estivi pronti a partire: le informazioni necessarie per l’iscrizione

196
0

I centri estivi rappresentano una risorsa fondamentale nei mesi in cui la scuola resta chiusa, soprattutto dopo la Fase 1 e Fase 2 dell’epidemia del coronavirus che ha costretto i più piccoli nelle proprie case.

Nella capitale si parte da oggi 15 giugno, almeno nei municipi I e II che nelle scorse settimane hanno raccolto le adesioni delle famiglie. Non un vero e proprio bando, ma un modo per quantificare la domanda, così da potersi organizzare in tempo per far partire tutto nelle date previste.

Il Campidoglio ha messo in campo 4 milioni di euro. Ci sono risorse, 20 milioni, attivate anche dal Piano Infanzia della Regione Lazio che potranno servire ad abbattere le quote per le iscrizioni ai centri estivi. 
Importante: c’è il bonus centri estivi di 1200 euro e 2000 euro (per il personale sanitario) previsto dal decreto Rilancio. Per chi non rientrerà, il Municipio I ha messo a disposizione agevolazioni specifiche.

Informazioni per Municipio:

MUNICIPIO 1 Si parte il 15 giugno e si è data priorità massima ai nidi. Per i più piccoli sono stati attivati circa 160 posti in otto centri estivi che si svolgeranno in altrettanti asili nido per i bimbi da 0 a 3 anni (si paga la stessa quota del nido in tempi normali). Per i bambini della scuola dell’infanzia ci sono 20 centri estivi per un totale di 450 posti: sono tutti già occupati, c’è moltissima richiesta per questa fascia d’età. Il Municipio sta attivando altri posti. Per i ragazzini della scuola elementare ci sono 15 centri estivi per un totale di 500 posti. La quota è di 160 euro: la quota massima è di 80 euro a famiglia e il Municipio contribuisce con 85/70 euro. È previsto anche il pasto approvato dall’Ufficio dietologico del Municipio. Inoltre è prevista una riduzione per le famiglie che hanno 2/3 figli tutti nei centri estivi, per famiglie con Isee basso. Inoltre ci sono 4 ludoteche. I disabili saranno seguiti da un educatore ciascuno e sono a carico del Municipio. 

MUNICIPIO 2 Partono tutti il 15 giugno. I centri sono stati attivati grazie a un sistema di collaborazione pubblico-privato e sono disponibili per la fascia di età 0-17 anni. Il Municipio contribuirà all’importo dovuto erogando per ogni utente la quota di 50 euro a settimana per un massimo di 4 settimane, indipendentemente dal costo del Centro frequentato e dal reddito familiare. Inoltre, al fine di favorire la massima partecipazione anche dei bambini con disabilità, il Municipio Roma II metterà a disposizione operatori qualificati totalmente a proprio carico per i bambini residenti nel proprio territorio. Qui trovate la lista di tutte le realtà e i riferimenti di chi ha attivato un centro estivo e le informazioni per l’iscrizione. 

MUNICIPIO 3Il 15 giugno partono i privati (sono una quindicina), nel corso della settimana partono quelli municipali. Sono quelli raggruppati nel progetto creato ad hoc dal Municipio Summer Town: è un avviso pubblico per il periodo 15 giugno – 31 agosto 2020 destinati ai bambini ed agli adolescenti dagli anni 3 agli anni 14. Si svolgeranno nei parchi e in 19 scuole che hanno a disposizione spazi esterni adeguati. Ci sono 750 posti a disposizione rivolti ai gestori che vogliono attivare il centro estivo. In più c’è un terzo progetto per 600 posti gratuiti che durerà due settimane.  

MUNICIPIO 4Si parte il 30 giugno con i più piccoli e il 6 luglio con gli adolescenti. Il bando è ancora aperto e si chiude il 22 giugno. I progetti sono due: “Estate bambini 2020” per bambine e bambini di età da 3 a 6 anni a partire dal 30 giugno fino al 14 agosto. Il progetto prevede anche il servizio di assistenza per bambine e bambini con disabilità. E poi c’è “Estate giovani nel territorio” per ragazze e ragazzi di età dai 7 ai 17 anni che va dal 6 luglio al 28 agosto. Anche questo centro estivo prevede posti per ragazzi con disabilità. Non è prevista la somministrazione del pasto che dovrà essere al sacco. Le attività saranno realizzate in piccoli gruppi (al massimo 5 minori per un operatore). Ai minori con disabilità sarà fornita l’assistenza di un operatore con rapporto 1 a 1. Qui trovate i moduli per l’iscrizione. 

MUNICIPIO 5 Qui i centri estivi sono direttamente collegati con i servizi sociali.Lo scorso 9 giugno la Direzione Socio Educativa ha indetto una manifestazione di interesse per l’aggiornamento dell’elenco di organismi gestori di servizi estivi che intendono per accogliere bambini e ragazzi inviati dal servizio sociale municipale Le scadenza per la presentazione della manifestazione di interesse, saranno le seguenti: 1 sessione – ore 12.00 del giorno 26/06/2020 2 sessione – ore 12,00 del giorno 13/07/2020 3 sessione – ore 12,00 del giorno 27/07/2020
Si prevedono posti per 600 bambini e ragazzi per 3 settimane ciascuno. 

MUNICIPIO 6 Nel Municipio delle Torri deve essere pubblicato il bando per 8 strutture da avviare a luglio (300 posti).

MUNICIPIO 7 Si parte il 15 giugno.I Centri Ludico – Educativi Estivi saranno attivi per i minori dai 3 ai 17 anni. Il bando per trovare i gestori è già stato espletato e c’è una graduatoria definitiva di 13 soggetti. 

MUNICIPIO 8 Dal 15 giugno  prendono il via i Centri Estivi realizzati dal Municipio Roma VIII che potranno ospitare circa 700 bambini e ragazzi dai 3 ai 14 anni. Qui trovate i centri divisi per zona e i riferimenti per le iscrizioni
Il Municipio ha attivato anche un numero di telefono a cui rivolgersi per chiedere tutte le ifìnformazioni sui centri estivi: è lo 0640060606. 

MUNICIPIO 9 Si parte il 6 luglio. Il centro estivo si conclude il 30 luglio e i posti sono in tutto 40. È previsto il servizio di refezione. Inoltre il Municipio qui ha avviato per il periodo 29 giugno/15 settembre la stipula di una convenzione con i club privati e le associazioni sportive per attività a tariffe agevolate con sconti del 20%. 

MUNICIPIO 10 Partono il 15 giugno, molti si concluderanno il 4 agosto, ma qualcuno dà la ppossibilità di tornare l’ultima settimana di agosto. A Ostia ci sono 18 le strutture che hanno presentato progetti tra scuole e centri sportivi. É in corso una ricognizione delle famiglie che stanno procedendo alle iscrizioni. Ci sono anche tre centri estivi municipali completamente gratuiti per l’utenza fragile: disabili e bambini seguiti dai servizi sociali. Questi partiranno dopo il 20 giugno, in linea con gli altri anni. Questi finiscono il 15 luglio, se rimangono fondi, potrebbero concludersi a fine luglio. In tutto sono previsti almeno 2500 posti, ma la raccolta adesioni degli enti gestori è ancora in corso. 

MUNICIPIO 11 Si parte il 6 luglio. Bando lampo “a carattere di urgenza” per cercare i gestori del servizio estivo: è stato aperto il 3 giugno e si è chiuso il 13 giugno.  I centri sono rivolti ai bambini tra i 3 e i 12 anni. Per i bambini disabili, il servizio è rivolto ai minori di età compresa tra i 3 e i 14 anni. Le modalità saranno le stesse del 2019 con tutti gli accorgimenti anti Covid, naturalmente. Sono previsti due lotti gemelli: il Centro Estivo “A” e “B” per minori nell’estate 2020 presumibilmente dal 6 luglio al 14 agosto 2020, suddiviso in due turni di quindici giorni lavorativi ciascuno per un numero complessivo di 100 utenti (50 utenti a turno) per lotto. Il 1° turno: dal 6 al 24 luglio 2020 per un totale di 15 giorni esclusi il sabato e la domenica. Il 2° turno: dal 27 luglio al 14 agosto 2020 per un totale di 15 giorni esclusi il sabato e la domenica. Nel servizio saranno compresi: animazione, trasporto, pasto e misure di igiene e pulizia. 

MUNICIPIO 12 Il Municipio ha attivato un avviso pubblico per l’utilizzo di locali scolastici nel Municipio Roma XII, in orario extra scolastico, per lo svolgimento di attività culturali, sociali e civili nell’anno scolastico 2020/2021. Le domande di chi richiede di poter utilizzare i locali scolastici devono pervenire entro il 15 giugno. Ma non è un bando per i centri estivi visto che si punta a ottenere il parere preventivo, obbligatorio e vincolante del Consiglio di Istituto delle scuole presso cui si intende svolgere la propria attività, entro e non oltre il 31 agosto 2020. Non risultano atti sui centri estivi.  

MUNICIPIO 13 Con una direttiva del 26 maggio il Municipio ha dichiarato di voler procedere il prima possibile all’attivazione prevista per il 15 giugno dei centri estivi raccogliendo tutte le progettualità degli enti gestori e così poter affidare anche gli spazi di proprietà di Roma Capitale. Ma ad oggi non risultano atti che indichino l’avvio dei centri che si svolgeranno in 7 scuole dell’infanzia.

MUNICIPIO 14 Non risulta l’attivazione di centri estivi

MUNICIPIO 15
Si parte il 30 giugno. Il bando per la ricerca di gestori è appena stato pubblicato. Ma il Municipio intende comunque muoversi come gli anni passati e quindi realizzare i centri per ragazzi e bimbi con età compresa tra i 5 ed i 14 anni compiuti. I centri si svolgeranno per circa un mese: tra il 30 giugno 2020 e il 24 luglio 2020, in due turni di due settimane ciascuno. Saranno 4, corrispondenti a 4 macro aree del Municipio: quadrante-lotto 1: Osteria Nuova, Cesano, Olgiata, Cerquetta, La Storta, aree limitrofe (totale n. 65 bambini) – quadrante-lotto 2: Giustiniana, Grottarossa, Tomba di Nerone, San Godenzo, aree limitrofe (totale n. 65 bambini) – quadrante-lotto 3: Vigna Clara – Farnesina – Fleming – Corso Francia – Flaminia/Tor di Quinto e aree limitrofe (totale n. 40 bambini) – quadrante-lotto 4: Valle Muricana, Labaro, Prima Porta, Saxa Rubra e aree limitrofe (totale n. 65 bambini). La quota di iscrizione è di € 586,90 per i lotti 1, 2, 4, mentre per il lotto 3 viene richiesto un versamento di € 361.