Meglio il ventilatore o il condizionatore per combattere il caldo? La risposta che in pochissimi potevano aspettarsi

Ora che sta arrivando l’estate in molti si chiedono se sia meglio utilizzare il ventilatore o il condizionatore per combattere il caldo

Le temperature pian piano si stanno alzando, e anche se ancora è presto per accendere costantemente ventilatori e condizionatori, la domanda sorge spontanea: meglio il ventilatore o il condizionatore per combattere il caldo? Ormai da qualche giorno, infatti, il bel tempo sembra essersi impossessato del nostro Paese, motivo per cui sta diventando necessario far fronte alla calura estiva che implica, tra le altre cose, afa e umidità.

Meglio ventilatore o condizionatore per il caldo
Come combattere il caldo: ventilatore o condizionatore? – Roma.Cityrumors.it

Come bisogna fare in questi casi? Gli esperti consigliano sempre di non uscire nelle ore di punta, momento in cui le temperature sono più alte, ma se necessario, farlo con indumenti traspiranti, crema solare e bere molta acqua per idratarsi. Se si è a casa, invece, aiutano molto il ventilatore e il condizionatore, ma quale bisogna usare? Non è così scontato, vediamo la risposta.

Ventilatore o condizionatore? Ecco qual è meglio tra i due per contrastare il caldo

Se per strada può aiutare l’utilizzo di un ventaglio per contrastare il caldo, a casa c’è altro. Tra condizionatore e ventilatore quale preferire però? Facciamo prima una distinzione. Il condizionatore è un elettrodomestico che rende l’aria più fresca all’interno della stanza in cui è posizionato; il ventilatore invece va solamente a smuovere l’aria e non la rende più fresca.

ventilatore o condizionatore caldo
Cosa conviene usare? Facciamo il punto insieme – Roma.Cityrumors.it

In molti utilizzano il condizionatore, ma bisogna considerare il suo costo visto che consuma più elettricità. Per i 3 mesi estivi bisogna stimare un costo di circa 2 euro al giorno per 8 ore di utilizzo (prezzo che varia in base al proprio piano di energia), verrebbe a costare quindi 180 euro in più in bolletta.

Per molti è necessario in quanto non riescono a sopportare il caldo. Tuttavia c’è anche chi preferisce l’utilizzo del ventilatore per altri motivi. Il ventilatore infatti aiuta il corpo a non scambiare facilmente la temperatura interna con quella estera e grazie a questo si sente meno caldo. Il prezzo poi è inferiore: se consideriamo 12 ore di utilizzo al giorno, il prezzo complessivo della stagione è di 27 euro.

Un costo vantaggioso che non fa salire la cifra della bolletta, nonostante ciò quest’elettrodomestico non soddisfa tutti. C’è però un altro vantaggio da non sottovalutare, il ventilatore destabilizza il volo delle zanzare che avranno più difficoltà a pungere. Non c’è quindi una vera e propria risposta corretta poiché sono due elettrodomestici diversi: tuttavia il condizionatore anche se costa di più è quello che riesce meglio a rinfrescare la casa.

Impostazioni privacy