Una casa per famiglie fragili al posto del centro per homeless a Pietralata

Si è tenuta ieri la manifestazione di Forza Italia Roma a Largo Beltramelli, nel cuore del Tiburtino per chiedere lo stralcio del progetto del centro d’accoglienza per senza tetto, oltre alla realizzazione di un commissariato, atteso dalla cittadinanza da ben 12 anni. In esclusiva il consigliere municipale Fabrizio Montanini.

Una Casa delle Famiglie per nuclei familiari sotto sfratto, per donne sole con figli e padri separati in difficoltà, al posto del centro d’accoglienza per senza fissa dimora previsto come opera giubilare a via Cave di Pietralata, che negli ultimi mesi ha scatenato l’ira dei residenti.

L’altro giorno l’annuncio ufficiale da parte di Sindaco, presidente del IV municipio Massimiliano Umberti ed Assessora alle Politiche Sociali Barbara Funari. La Casa delle Famiglie, nei disegni dell’amministrazione pieddina ha così preso il posto del Centro per homeless, sbandati e persone fragili che nella mente dei residenti aveva subito adombrato il timore di potersi tramutare in una calamita di immigrati clandestini e di degrado per il quartiere fagocitato da mille problematiche.

Forza Italia Roma chiede la realizzazione di un commissariato locale a Pietralata
In piazza residenti ed esponenti di Forza Italia, per vigilare sull’effettivo cambio del progetto giubilare del centro d’accoglienza per senza tetto in una Casa delle Famiglie in difficoltà. – Roma.Cityrumors.it

 

L’opposizione municipale si interroga su questa repentina metamorfosi del progetto giubilare ed improvviso cambio di destinazione d’uso dell’immobile, a due giorni dalla manifestazione di contrarietà al centro di accoglienza per senza fissa dimora, da tempo programmata e scende comunque in piazza a ribadire la propria vigilanza.

Circa un centinaio di  persone hanno manifestato a Largo Beltramelli per richiedere lo stralcio del centro di accoglienza previsto accanto ad una scuola in via Cave di Pietralata fino a un paio di giorni fa, quando Sindaco e Presidente del IV Municipio annunciato che il centro verrà sostituito con una Casa per famiglie in difficoltà. Abbiamo fatto comunque la manifestazione perché non è una vittoria che abbiano cambiato il progetto in corso perchè nonostante 2 giorni prima della nostra manifestazione hanno annunciato in conferenza stampa questo nuovo progetto (della Casa per famiglie, n,d,r,), noi teniamo la guardia alta, perchè non vorrei che l’abbiano fatto per calmare gli animi, per tranquillizzare la gente; aspettiamo quindi  il progetto ufficiale perchè non c’è ad oggi niente di scritto, anzi c’è ancora il vecchio progetto, l’intervento n.158 (ex 58) sul programma dettagliato del Giubileo 2025. – ha riferito a Roma.Cityrumors, Fabrizio Montanini, consigliere municipale di FI – Ne chiediamo lo stralcio o perlomeno la modifica, altrimenti, ad oggi, sono solo chiacchiere. Il nuovo progetto della Casa delle Famiglie è bellissimo e saremmo felicissimi se lo faranno ma al momento si è trattato solo di un annuncio in conferenza stampa. Non è stato precedentemente nemmeno concertato con i cittadini. Fino a quel momento, ma anche dopo l’inaugurazione della struttura, terremo la guardia alta affinché sia garantita la sicurezza dei residenti”.

Forza Italia Roma ieri pomeriggio ha voluto ribadire l’impegno per garantire più sicurezza ai cittadini che subiscono scelte sbagliate da parte dell’amministrazione Gualtieri. Forza Italia ritiene prioritario abbandonare il progetto del centro di accoglienza per senzatetto in via delle Cave di Pietralata, finanziato con fondi del Giubileo 2025, e avviare rapidamente la costruzione di un commissariato al posto dell’ex asilo di via Achille Tedeschi.” – ha scritto in una nota Luisa Regimenti, assessore alla sicurezza della Regione Lazio e segretario romano di Forza Italia.  In merito al commissariato, di cui il quartiere è sprovvisto, poichè quello esistente si trova a San Basilio, Montanini, il consigliere municipale Lorenzo Saputi, insieme agli onorevoli Roberta Della Casa  e Roberta Colarossi della Regione Lazio, inoltreranno una richiesta ufficiale ai Ministeri delle Infrastrutture e dell’Interno. “Per i loro contrasti interni su competenze, responsabilità e fondi,  non possono e non devono rimetterci i cittadini del quadrante., aggiunge Montanini.

Una struttura con alloggi e spazi polifunzionali per famiglie e cittadini

La Casa delle Famiglie, che sorgerà tra via Achille Tedeschi e via Cave di Pietralata, al posto del mercatino abusivo, smantellato e bonificato i giorni scorsi, prevede alloggi per ospitare 9 famiglie, che verranno sistemati al primo piano, mentre il piano terra è destinato a spazi polifunzionali dedicati ad  eventi culturali ed incontri fruibili da parte dei cittadini e del municipio. Previsti inoltre spazi di uso comune quali la mensa e la lavanderia, un playground per il gioco, un’area bambini ed un’area cani.

Nei pressi della nuova struttura sorgerà nel 2026 un Centro servizi per persone con disabilità, mentre accanto c’è già  il centro culturale “Gabriella Ferri” che verrà riqualificato per il Giubileo del prossimo anno.

Una struttura in grado di ospitare 9 famiglie, fino a 20 persone, con un playground, un'area cani e spazi polifunzionali al servizio dei cittadini.
Alloggi per fronteggiare situazione emergenziali di famiglie sotto sfratto, donne sole con figli e padri separati in difficoltà nel IV Municipio -Roma.cityrumors.it

 

Il progetto della Casa delle Famiglie insieme al Centro di eccellenza per la disabilità, cambierà drasticamente il volto di Largo Beltramelli…..per troppi anni la zona è stata abbandonata, questa amministrazione la sta facendo diventare il salotto del Municipio. – così scrive sui social il minisindaco del IV Municipio, Massimiliano UmbertiUn progetto unico nel suo genere dove si mescolano insieme accoglienza e il quartiere nella sua interezza. All’interno della struttura ci saranno servizi per famiglie vittime di sfratto, donne sole con figli e padri separati, con molti spazi per i cittadini: sale polifunzionali all’interno della struttura, aree giochi per i bambini (con giochi per disabili), area cani e la predisposizione di un playground o orti didattici per le scuole. Un contesto bellissimo dove i cittadini del quartiere si sentiranno a casa loro, tutto inserito in una grande area verde. Costo dell’intervento 5,4 milioni di euro, probabile apertura fine 2025. Mettiamo a segno in quel quadrante un’altra grande opera che si aggiunge al Centro per la disabilità e alla ristrutturazione del Centro Culturale “Gabriella Ferri”, fondi giubilari che sommati raggiungono 17 milioni di euro circa. Mai nessuna amministrazione aveva investito a Largo Beltramelli cifre di questo genere.“.

     
Impostazioni privacy