Autobus di linea impazzisce e finisce fuori strada sul GRA: chilometri di code

Ancora una mattina da incubo per gli automobilisti romani alle prese con l’ennesimo incidente sul Grande Raccordo Anulare, che ha visto coinvolto un pesante pullman di linea

Importante incidente stamani e traffico quindi particolarmente intenso, con inevitabili ripercussioni per chilometri, sull’anello autostradale che circonda la Capitale. Un pullman di linea del servizio pubblico regionale del Cotral è finito fuori strada per motivi ancora da accertare, all’altezza dell’uscita di La Rustica, per fortuna senza troppe conseguenze per i passeggeri che erano a bordo, a parte l’enorme spavento.

Il Grande Raccordo Anulare di Roma è una delle arterie stradali più trafficate d’Italia. È gestita dall’ANAS e viene percorsa ogni giorno da 160.000 veicoli, ossia 58 milioni l’anno e per questo è teatro di diversi incidenti anche mortali.

Code chilometriche sul GRA – Romacityrumors.,it –

 

Autobus nel fossato

Solita mattinata da incubo sul grande Raccordo anulare della Capitale, ma anche momenti di puro terrore per autista e passeggeri di un autobus della linea del Cotral che abitualmente servono paesi e cittadine intorno a Roma nella regione. Era ancora mattina presto quando il mezzo pesante ha paurosamente sbandato mentre procedeva in carreggiata interna nel traffico dell’ora di punta, finendo fuori strada, distruggendo il guardrail per finire poi la sua corsa appoggiandosi letteralmente sulla fiancata di cemento che in quel punto delimita il ciglio della strada. Secondo le prime ricostruzioni, l’incidente potrebbe essere stato provocato dallo scoppio improvviso di uno pneumatico che avrebbe fatto perdere il controllo del bus all’autista che anzi, con enorme sangue freddo, avrebbe cercato di dirigere lentamente verso destra il pullman per evitare di finire in mezzo alla carreggiata dove sopraggiungevano tutte le altre automobili.

 

Inevitabili ripercussioni

Per fortuna nessun passeggero è rimasto ferito e tutti sono scesi sani e salvi dal pesante mezzo oramai adagiato su un fianco, sul posto sono immediatamente intervenuti i mezzi di soccorso, le volanti della Polizia e il personale del 118. Inevitabili ovviamente le ripercussioni sul traffico già intenso della mattinata su quel tratto di GRA. Inoltre, per permettere l’intervento dei soccorsi, è stato necessario chiudere le corsie laterali del tratto interessato dell’arteria autostradale e far procedere praticamente a passo d’uomo tutte le vetture sulla sola corsia di sorpasso. Alle 10:30 la coda di auto incolonnate raggiungeva quasi i dieci chilometri di lunghezza e soltanto prima di pranzo il traffico è potuto tornato regolare. Per diverse ore tutto il quadrante della viabilità a nord est della Capitale è risultato praticamente congestionato per le inevitabili ripercussioni che il blocco sul Grande Raccordo Anulare ha creato anche sulle consolari della zona interessata.

Impostazioni privacy