Home Roma Capitale Roma, primi rilevamenti sulla morte di Fabrizio Piscitelli: l’ultras Laziale rimasto ucciso

Roma, primi rilevamenti sulla morte di Fabrizio Piscitelli: l’ultras Laziale rimasto ucciso

39
0

A Roma pochi giorni fa è morto Fabrizio Piscitelli, il 53enne ultras laziale conosciuto da tutti come Diabolik.

L’uomo è stato ucciso causa di un colpo di pistola in testa.

Dalle prime ricostruzioni, anche secondo le parole di un testimone, all’assassino, probabile Killer professionista, si sarebbe inceppata la pistola. Il che l’ha costretto a fuggire da quella zona.

Secondo le prime ricostruzioni, poi, sembrerebbe che l’uomo sia scappato passando per via Lemonia. Infatti è stato ripreso anche dalle immagini di videosorveglianza di quella zona.

L’identità dell’uomo è ancora al vaglio della polizia che, oltre ad aver trovato un bossolo nei pressi della panchina del parco in cui la vittima è stata uccisa, è anche al lavoro con i tabulati telefonici della stessa, per capire con chi effettivamente avesse appuntamento quel giorno.