Home Cronaca Roma Monti, 73enne sequestrato e picchiato da due uomini

Monti, 73enne sequestrato e picchiato da due uomini

Si sono introdotti nell'auto del 73enne con la scusa di una sigaretta e lo hanno costretto a consegnarli fede nuziale e bancomat per poter prelevare. Arrestati e condotti in carcere i due rapinatori.

415
0

La notte tra martedì e mercoledì scorso, un uomo di 73 anni è stato rapito da due malviventi verso le 23:00. L’anziano, dopo aver parcheggiato la sua auto e poco prima di rincasare nel suo appartamento nel quartiere Monti, è stato avvicinato dai due uomini.

Con la scusa di una sigaretta, lo hanno distratto e si sono introdotti nell’auto, uno nel sedile passeggero e l’altro in quello posteriore. Sotto minaccia, il signore è stato costretto a mettere in moto e ad incamminarsi.
Per diverso tempo e costantemente picchiato al volto e minacciato di morte, l’uomo ha guidato per le vie del quartiere, costreto a consegnare fede nuziale e bancomat per un prelievo allo sportello, fino a quando una volante dei carabinieri ha incrociato l’automobile ed ha intimato l’alt. I malviventi lo hanno obbligato a proseguire, ma dopo una breve fuga il mezzo è stato fermato dai militari.

Una volta bloccati, i due rapinatori, 47 e 24 anni, con precedenti penali,  sono stati subito ammanettati e condotti in caserma mentre, il 73enne è stato soccorso e portato in ospedale dal 118, dove è stato medicato e riscontrato affetto da vari traumi alla testa e agli zigomi, e ricoverato con una prognosi di oltre 20 giorni.
Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria i rapinatori sono stati condotti presso il carcere di Regina Coeli con l’accusa di sequestro di persona a scopo di rapina, rapina aggravata e lesioni personali in concorso.