Home Rubriche Ma perché ciò che inizia come un gioco poi nel tempo si...

Ma perché ciò che inizia come un gioco poi nel tempo si legittima nel modus vivendi? WhatsApp testa funzione per l’adesione ai gruppi

98
0

I gruppi delle chat possono essere a volte una perdita di tempo o un invasione dei propri spazi. WhatsApp sta testando una funzione che consentirà agli utenti di essere inseriti in un gruppo solo dopo autorizzazione. In pratica, elimina l’inclusione diretta.

L’utente avrà a sua disposizione tre diversi tipi di filtro (Tutti, Solo i Contatti, Nessuno) che consentirà di decidere quali categorie di persone possono aggiungerlo ad una discussione con più utenti. Per rispondere all’invito si avranno 72 ore dalla ricezione del collegamento. La novità è avvistata nelle ultime Beta dell’app per dispositivi iOS e riportata dal sito WABetaInfo.

WhatsApp è utilizzata da oltre 1,5 miliardi di utenti. Tra WhatsApp e Messenger, due app dell’ecosistema Zuckerberg, le persone mandano oltre 100 miliardi di messaggi ogni giorno, ha fatto sapere Facebook di recente.

credit to ANSA