Home Cronaca Roma Undici arresti, sequestrate marijuana, hashish, cocaina, compresse di Suboxone e 6mila euro...

Undici arresti, sequestrate marijuana, hashish, cocaina, compresse di Suboxone e 6mila euro in contanti.

232
0

Undici arresti, migliaia di dosi tra marijuana, hashish, cocaina e compresse di Suboxone sequestrate insieme con oltre 6mila euro in contanti.

Questo il bilancio dei controlli compiuti nelle ultime 48 ore dai Carabinieri del Comando Provinciale di Roma. I militari hanno preso di mira le principali piazze di spaccio della Capitale, nelle zone di Primavalle, Pigneto, Centocelle, La Rustica, Esquilino, Prenestino e Balduina.

I Carabinieri della Stazione Montespaccato hanno sorpreso un russo di 33 anni, domiciliato a Roma e con precedenti, sottoposto all’obbligo di firma, mentre si aggirava in via Mattia Battistini; colto in flagrante mentre spacciava ad un uomo, è stato trovato in possesso di numerose pasticche di Suboxone, una sostanza affine agli oppioidi che rientra nelle tabelle IV e V delle sostanze stupefacenti. Una parte delle compresse erano state appena vendute all’uomo in sua compagnia. Il pusher è stato arrestato mentre l’acquirente è stato segnalato all’Ufficio Territoriale del Governo in qualità di assuntore di droghe.

Al Pigneto, sono finiti in manette due spacciatori in azione tra via del Pigneto e via Ettore Giovenale, entrambi arrestati dai Carabinieri della Stazione Roma Casal Bertone.

A finire in manette sono stati un cittadino del Gambia di 24 anni e un cittadino del Senegal di 25 anni, sorpresi mentre tentavano di piazzare dosi di marijuana.

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Piazza Dante hanno arrestato un 20enne del Gambia, senza fissa dimora e con precedenti, sorpreso a cedere dosi di marijuana ad un 34enne romano in piazza Vittorio Emanuele II; nelle tasche del pusher i Carabinieri hanno trovato altro quantitativo della stessa droga e denaro contante, ritenuto provento dello spaccio. L’acquirente è stato identificato e sarà segnalato, quale assuntore, all’Ufficio Territoriale del Governo