Condannato imprenditore che provò a bloccare la giornalista Federica Angeli

Quattro mesi di reclusione e 10mila euro di risarcimento. La somma sarà devoluta all'associazione antimafia Noi.

25

Condannato a 4 mesi di reclusione Paolo Riccardo Papagni, con l’accusa di “tentata violenza privata”.

Papagni provò a bloccare un’ intervista della giornalista sotto scorta di Ostia Federica Angeli.

“Federica, sei giovane, hai una famiglia. Non è con questa intervista che farai carriera”, queste sono state le parole utilizzate dall’imprenditore per cercare di impedire che la cronista pubblicasse l’articolo. La Procura aveva sollecitato una condanna a 2 anni di carcere.

Inoltre il giudice ha disposto un risarcimento di 10mila euro in favore della giornalista. Somma che sarà devoluta all’associazione antimafia Noi.

Massimiliano Vender, presidente dell’associazione antimafia Noi, è contento per il risultato ottenuto e afferma: “Una grande vittoria per il nostro presidente onorario, Federica Angeli, per Ostia, e per chiunque non si arrenda alla mafia. Una sentenza che aspettavamo da 5 lunghissimi anni e che dimostra che è possibile denunciare e vincere. L’ennesima sconfitta dei clan mafiosi romani, in un anno che sembra rappresentare una svolta per la lotta alla mafia nella capitale”.

Advertisement