EUROPA LEAGUE, Lazio sconfitta a Francoforte.

I biancocelesti in 9 contro 11 perdono 4-1 contro l'Eintracht

38

Seconda sconfitta consecutiva per la Lazio che dopo il 3-1 nel derby perde anche a Francoforte.

Simone Inzaghi cambia qualcosa e, oltre al portiere di coppa Proto, hanno una chance dal primo minuto anche Wallace, Durmisi, Basta e Correa.

Match in salita fin da subito perché dopo quattro minuti Da Costa porta avanti l’Eintracht. Cross da calcio d’angolo, Lucas Leiva perde completamente Da Costa che al volo da pochi passi scaraventa in porta. La Lazio reagisce e va vicina al gol con Correa e Immobile ma al 23′ è Parolo a trovare il pareggio, pallone messo in mezzo da Correa, il centrocampista arriva da dietro e con il piattone non sbaglia. La gioia biancoceleste dura poco perché dopo cinque minuti tornano avanti i tedeschi grazie al gol di Kostic servito perfettamente da Gacinovic. La partita si complica ancora di più nell’ultimo secondo del primo tempo quando Basta, già ammonito, trattiene Kostic per evitare una ripartenza e si becca il secondo giallo.

Nella ripresa la Lazio rientra in campo molto determinata ma è l’Eintracht a trovare la via della rete. Haller va via in contropiede e serve Jovic che con un cucchiaio supera l’incolpevole Proto. Al 58′ altro episodio sfavorevole per gli ospiti perché Correa commette un brutto fallo da dietro e viene espulso dall’arbitro, decisione forse troppo severa e Lazio che dovrà giocare in 9 contro 11 per mezz’ora. La partita inevitabilmente scende di ritmo ma i padroni di casa vanno comunque vicini al poker soprattutto con Haller. Al 94′ arriva il quarto gol dell’Eintracht ancora con Da Costa che solo sul secondo palo non sbaglia.

Male la difesa e malissimo ancora Milinkovic sostituito dal rientrante Berisha, l’unico sorriso arriva dall’altra partita del girone dove il Marsiglia, in vantaggio 2-0 si fa raggiungere dall’Apollon e non riesce a trovare la vittoria. Ora testa al campionato e al big match con la Fiorentina prima della pausa nazionali.